Articles Category

  • "La Carrara" tre storie incrociate

    Spettacolo di videomapping "La Carrara" tre storie incrociate venerdì 1 maggio 2015dalle 21.00...

  • 100x100=900

    To celebrate 50 years of videoart, conventionally recurrent on 2013, Magmart | video under volcano...

  • Agustin Sanchez

    Born in Mexico City. From 1988 to 1991 he attended the Academy of Fine Arts of the National...

  • Ambiente, Visioni del Futuro

    VIII edizione ArteImpresa  Inaugurazione e premiazione  Martedì 5 dicembre 2017 h 18.00  c/o Giacomo, via...

  • Anomalie di percorso

    Anomalie di percorso Lungo il nostro percorso assistiamo a una serie infinita di eventi,...

We have 27 guests and no members online

Incontro con Dario Tironi

Incontro con Dario Tironi

Giovedì 3 e lunedì 14 dicembre 2020, ore 10.00
Nell’ambito del corso di Informatica – docente Agustin Sanchez
Incontro on-line aperto a tutte le classi

Dario Tironi parlerà del suo percorso artistico e in particolare dei suoi ultimi lavori: una serie di sculture con sembianze classicheggianti, realizzate attraverso il riutilizzo di tecnologie obsolete e materiali scartati dalla società del consumo.

Dario Tironi è nato a Bergamo nel 1980. Dopo aver ricevuto la laurea in scultura nel 2006 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano, prende parte alla formazione di due associazioni attive sul territorio nella promozione di artisti emergenti e nella creazione di eventi in collaborazione con altre realtà.
Indirizza la sua ricerca artistica verso particolari temi e problematiche che caratterizzano la società contemporanea come i risvolti ecologici e le conseguenze dell’attività umana sull’ambiente, gli squilibri globali, le contraddizioni del sistema capitalista-consumistico, l’alienazione dell’essere umano. Nella sua pratica artistica si serve di una moltitudine di materiali eterogenei, spesso presi dalla quotidianità, oggetti trovati e materiali di scarto, prodotti dell’ ”Era della plastica”: accessori, apparecchi tecnologici, giocattoli e bambole, elettrodomestici e soprammobili, gadget di ogni tipo e prodotti di massa. Tironi elabora il suo linguaggio partendo dai frammenti della società dei consumi: elementi carichi di simbolismi e reminescenze, assemblati, modificati o accostati per dare vita a nuove forme e significati che portano a porci delle domande sulla sostenibilità delle azioni umane. Ha all’attivo diverse mostre collettive e personali tra cui “Open 13”, Venezia – “Human constructions”, Fortezza del Priamar, Savona -“Impatto 2.0”, Museo Nazionale Atestino, Padova – “Monument to mankind”, Piazza del Duomo, Pietrasanta – “Ho cercato l’armonia”, Vittoriale degli Italiani – “Superfuture”, MAD Museum, Singapore – “Figure furìturibili”, Collezione Luigi Cattaneo, Ateneo di Bologna – “Contemporary trasformations”, Duke contemporary, Bangkok – “Il dialogo dei contrapposti”, Reggia di Caserta – “Scrapart” Doha, Qatar. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

 Dario Tironi,Bagnante contaminata, 2020