Articles Category

  • "La Carrara" tre storie incrociate

    Spettacolo di videomapping "La Carrara" tre storie incrociate venerdì 1 maggio 2015dalle 21.00...

  • 100x100=900

    To celebrate 50 years of videoart, conventionally recurrent on 2013, Magmart | video under volcano...

  • Agustin Sanchez

    Born in Mexico City. From 1988 to 1991 he attended the Academy of Fine Arts of the National...

  • Ambiente, Visioni del Futuro

    VIII edizione ArteImpresa  Inaugurazione e premiazione  Martedì 5 dicembre 2017 h 18.00  c/o Giacomo, via...

  • Anomalie di percorso

    Anomalie di percorso Lungo il nostro percorso assistiamo a una serie infinita di eventi,...

incontro con Paolo Plebani

In Occasione della mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano,
incontro con Paolo Plebani, conservatore del museo e curatore della mostra.

Mercoledì 27 novembre 2019 ore 15.00
Accademia di belle arti G. Carrara
P.zza Giacomo Carrara 82/d, Bergamo
Nell’ambito del corso di informatica generale, docente Agustín Sánchez
Incontro aperto a tutti gli studenti

L’incontro, oltre che informare gli studenti del nuovo progetto del museo, ha come scopo l’inizio di una nuova e importante collaborazione che vede coinvolti gli studenti del corso nella realizzazione di un’opera che si inserirà come progetto collaterale nella mostra del museo.

Tiziano e Caravaggio in Peterzano
mostra a cura di Simone Facchinetti, Francesco Frangi, Paolo Plebani, Cristina Rodeschini
Bergamo, Accademia Carrara, 6 febbraio – 17 maggio 2020

Simone Peterzano è un pittore di origine bergamasca, allievo di Tiziano a Venezia. L’esperienza nella Serenissima è decisiva per il giovane e ne indirizza le scelte artistiche: il colore di Tiziano, i temi narrativi e gli scorci arditi di Veronese e Tintoretto si ritrovano nelle sue tele insieme ai rigogliosi paesaggi della tradizione veneta. Intorno al 1572 Simone si stabilisce a Milano e nel giro di pochi anni si afferma come il pittore prediletto di Carlo Borromeo, che riconosce in lui un interprete efficace del messaggio della Controriforma. Tra gli allievi di Peterzano nella metropoli lombarda c’è un giovanissimo Caravaggio, che ancora tredicenne inizia un apprendistato di quattro anni presso l’artista. La pittura rivoluzionaria di Caravaggio ha le sue origini proprio in questi anni.
La mostra porta a Bergamo capolavori di Peterzano, del suo maestro Tiziano e dell’allievo Caravaggio. Un percorso di oltre 60 opere ricostruisce la carriera di Simone, scandita dai temi principali della sua produzione: i dipinti profani di ispirazione mitologico-letteraria, le grandi pale d’altare e una straordinaria serie di disegni, che consentono di entrare nel laboratorio dell’artista seguendo l’elaborazione delle sue invenzioni.

Paolo Plebani ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte dell’Università degli Studi di Milano e conseguito il Dottorato di ricerca in Storia e critica dei beni artistici e ambientali presso il medesimo ateneo. Si occupa prevalentemente di argomenti di storia dell’arte lombarda e veneta del Cinquecento, di pittura dell’Ottocento e di storia del collezionismo. E’ docente a contratto di Storia della Critica d’Arte e di Museologia presso l’Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali. Presso la Fondazione Dell’Accademia Carrara è Conservatore responsabile dei dipinti dal Cinquecento all’Ottocento, della Sculture e degli Archivi Storici.